ISCRIZIONI in sede (P.zza Vittorio 13 - TO: lun - ven ore 8 - 17). Tesseramento: € 10. Quota associativa annuale: € 5

APPUNTAMENTI / INFO

ARCHIVIO del sito

La mia foto
SEDE CENTRALE: piazza Vittorio Veneto 13, 10124 Torino; SEDE 2 c/o 'Blue Train' Via A. Bonafous 6 - Torino, Italy
Consiglio Direttivo: Presidente: Dario Coppola. Vice Presidente: Anton De Nicolò; Tesoriere: Stefano Marino; Segretario: Jacopo Villani. Per l'iscrizione all'Associazione si può richiedere il modulo in sede o a un membro del Consiglio Direttivo. Fax: 011885507 Mail: acquintiliano@hotmail.it
L' ASSOCIAZIONE QUINTILIANO è stata ideata da Dario Coppola nel 2000

ed è stata fondata nel 2010 con Emanuele Amo, Davide Biagioni, Federico Garino, Irene Fusi, Alberto Saluzzo, Jacopo Villani, Alberto Zanello. A questi soci fondatori sono stati aggiunti, con nomina del presidente, Antonino D'Ambra e Daniele Grillo.

Loading...

collegamento con Q TV

Translate

24.12.08

I consigli di Ciccio per andare al cinema/ ARCHIVIO 2008


Ultimatum alla Terra




Un film di Scott Derrickson. Con Keanu Reeves, Jennifer Connelly, Jaden Smith, John Cleese, Jon Hamm.
continua»
«continua
Kathy Bates, Brandon Jackson, James Hong, Aaron Douglas, Roger R. Cross, Lorena Gale, Alisen Down, Richard Tillman, J.C. MacKenzie, Mousa KraishTitolo originale The Day the Earth Stood Still. Fantascienza, durata 103 min. - USA 2008. - 20th Century Fox

Un alieno che rappresenta una civiltà superiore ed evoluta approda sulla terra per salvarla dall'uomo che la sta distruggendo; la civiltà aliena è praticamente uguale alla nostra ma viaggia su un piano più spirituale perciò è più evoluta...
Ciccio
ARCHIVIO EVENTI 2008   

CINE-FERIAE AUGUSTI 11/08/08 c/o cinema Greenwich Village con SYMPOSIUM

CINE-FERIAE AUGUSTI 11/08/08  c/o cinema Greenwich Village con SYMPOSIUM 

al cinema, prima di Ferragosto, col nostro laboratorio. Scelta del film a cura di Zafferano e Alberto.

Il Batman di Nolan è un detective incorruttibile a caccia di prove che agisce in una "giungla d'asfalto" e trattiene per sempre il "sorriso" slabbrato di Heath Ledger
Consigliato: Assolutamente Sì*dalla media dei giudizi del pubblico, critica e dizionari.
Regia di Christopher Nolan con Christian BaleHeath LedgerGary Oldmanproduzione USA, 2008. Durata 152 minuti circa. Da mercoledì 23 luglio al cinema e in programmazione in 418 sale cinematografiche italiane. Il crimine organizzato a Gotham City ha le ore contate. Batman, il tenente Gordon, il nuovo Procuratore Distrettuale e alcuni improbabili epigoni dell'Uomo Pipistrello in imbottiture da hockey hanno dichiarato guerra ai criminali. La loro fortuna e i loro dollari, accumulati in una banca di massima sicurezza, vengono rubati da Joker, un pagliaccio sadico e mascherato che getterà la città nel disordine e nell'anarchia. Riempite le tasche di lame, polvere da sparo e lanugine, Joker sfiderà il cavaliere oscuro di Bruce Wayne e rivelerà il lato oscuro di Harvey Dent, l'eroe procuratore che applica la giustizia e agisce a volto scoperto.

CINE-FERIAE 22/07/08

CINE-FERIAE 22/07/08 
Cinema Fratelli Marx
Corso Belgio, 53 - Torino telefono: +39 0118 121 410

Haneke si clona in un potente remake americano, dando vita a un'opera contemporanea e a una sadica critica alla società dello spettacolo
Consigliato: Sì*dalla media dei giudizi del pubblico, critica e dizionari.
Regia di Michael Haneke con Naomi WattsTim RothMichael Pittproduzione Gran Bretagna, USA, Francia, Austria, Germania, Italia, 2007. Durata 111 minuti circa. Da venerdì 11 luglio al cinema e in programmazione in 207 sale cinematografiche italiane. Come ogni anno quando arriva il periodo delle vacanze, Anna e Georg partono alla volta della loro tranquilla casa sul lago con il figlioletto Schorschi. Anche i vicini sono lì ad aspettarli , pronti per un sfida a golf. La famiglia riceve però l'inaspettata visita di due giovani ragazzi, che con un banale pretesto riescono ad entrare in casa e a trasformare la vacanza della tranquilla famigliola in un terribile incubo.

CINE-FERIAE 1/07/08

CINE-FERIAE 1/07/08 
presenti: Davide Biagioni, la sorella del Biagioni (studentessa di Filosofia), Federico Garino (che ha scelto il locale per il "symposium"), Mattia Lobbia (appena maturato al Liceo Cottini), Marco Veglio, Alberto Zanello (che ha scelto il film). A sinistra del blog, un post!
Hulk spacca! Leterrier, invece, non buca lo schermo Consigliato: Sì*dalla media dei giudizi del pubblico, critica e dizionari.
Regia di Louis Leterrier con Edward NortonLiv TylerTim RothT. Genere Azione produzione USA, 2008Durata 114 minuti circa. In programmazione in 380 sale cinematografiche.
Lo scienziato Bruce Banner è disperatamente a caccia di una cura per annientare gli effetti delle radiazioni gamma che hanno avvelenato le sue cellule, scatenando una incontrollabile forza rabbiosa dentro di lui:Hulk.Costretto a vivere nell'ombra, lontano da una vita normale e dalla donna che amava, Betty Ross, Banner lotta per sfuggire alla sua nemesi, l'ossessivo Generale Thunderbolt Ross, che con la sua macchina militare cerca di catturarlo per sfruttare brutalmente il suo potere.

c/o Pathé Lingotto

CINE-FERIAE 19 giugno 2008

CINE-FERIAE 19 giugno 2008 

Presenti: Davide Biagioni (con sorella e amico), Federico Garino

Più romantico che graffiante, un film nato classico, elegante, brillante, smaliziato, che non dimentica la morale Consigliato: Sì*dalla media dei giudizi del pubblico, critica e dizionari.
Regia di Michael Patrick King con Sarah Jessica ParkerKim CattrallKristin DavisCynthia NixonChris NothCandice BergenJennifer HudsonDavid EigenbergEvan HandlerJason LewisMario Cantone. GenereCommedia produzione USA, 2008 Durata 140 minuti circa. In programmazione in 396 sale cinematografiche.
Incredibile ma vero, Carrie e Mr. Big fanno coppia fissa e si avviano verso il gran rito del matrimonio. Charlotte e il marito Harry hanno felicemente adottato in Cina la piccola Lily, Miranda si barcamena come al solito tra il lavoro di avvocatessa rampante, il buon Steve e il piccolo Brady, e Samantha, che si è trasferita a Malibu con il giovane Smith per fargli da manager, vince se stessa raggiungendo i cinque anni di monogamia assoluta. Questo lo status quo iniziale, destinato ad esser analizzato, vivisezionato e sovvertito nel corso di 145 minuti di risatine, lacrime e margaritas.

c/o Cinema Arlecchino Corso Germano Sommeiller, 22 mappa»Tel.: 0115 817 190 h 20:00

CINEFORUM giovedì 05/06/08 con SYMPOSIUM

CINEFORUM giovedì 05/06/08 con SYMPOSIUM 

Sorrentino legge la figura di Andreotti con una cifra di grottesco, finendo per far coincidere reale e surreale Consigliato: Sì*dalla media dei giudizi del pubblico, critica e dizionari.
Regia di Paolo Sorrentino con Toni ServilloAnna BonaiutoGiulio Bosettiproduzione Italia, 2008 Durata 110 minuti circa. In programmazione in 354 sale cinematografiche.
C'è un uomo che soffre di terribili emicranie e arriva anche a contornarsi il volto con l'agopuntura pur di lenire il dolore. È la prima immagine (grottesca) di Giulio Andreotti ne Il divo. Siamo negli Anni Ottanta e quest'uomo freddo e distaccato, apparentemente privo di qualsiasi reazione emotiva, è a capo di una potente corrente della Democrazia Cristiana ed è pronto per l'ennesima presidenza del Consiglio. L'uccisione di Aldo Moro pesa però su di lui come un macigno impossibile da rimuovere. Passerà attraverso morti misteriose (Pecorelli, Calvi, Sindona, Ambrosoli) in cui lo si riterrà a vario titolo coinvolto, supererà senza esserne scalfito Tangentopoli per finire sotto processo per collusione con la mafia. Processo dal quale verrà assolto.
Il Divo: Trailer

Fratelli Marx Corso Belgio, 53 mappa»

Tel.: 0118 121 410 h20:10

CINEFORUM 21/05

CINEFORUM 21/05 
presenti: Rossi Precerutti/ Rizzo/ Nai/ Sicuro (Liceo Alfieri); Silvestri/ Cannata/ Mossetti/ Codarini/ Bicchiri (Liceo Giusti); Amella/ Pavia (Lettere e Filosofia - Università)
Crudo e angosciante, ripreso dal vero e musicato dalle grida e dagli spari di Scampia Consigliato: Assolutamente Sì*dalla media dei giudizi del pubblico, critica e dizionari.
Regia di Matteo Garrone con Toni ServilloGianfelice ImparatoMaria NazionaleDrammatico produzione Italia, 2008 Durata 135 minuti circa. In programmazione in 337 sale cinematografiche.
Tratto dall'omonimo bestseller di Roberto Saviano, il film è un ritratto della camorra e della criminalità contemporanea nella città di Napoli. Un viaggio nel mondo affaristico e criminale della camorra che si apre e si chiude nel segno delle merci, del loro ciclo di vita.
Massimo Via Verdi, 18 mappa»Tel.: 0118 125 606

CINEFORUM 14/05/08

CINEFORUM 14/05/08 
ritrovo h 20 c/o Cinema Massimo
I demoni di San Pietroburgo
Tra biografia e bibliografia, Montaldo si serve della letteratura di Dostojevskij per affrontare un discorso politico Consigliato: Sì*dalla media dei giudizi del pubblico, critica e dizionari.
Regia di Giuliano Montaldo con Miki ManojlovicCarolina CrescentiniRoberto Herlitzka,%20produzione%20Italia,%202007 Durata 118 minuti circa. In programmazione in 65 sale cinematografiche.
In un giorno di nebbia del 1860, Fjodor Mikhajlovic Dostojevskij varca la soglia dell'ospedale psichiatrico di San Pietroburgo per incontrare un presunto folle, Gusiev, che lo ha contattato per lettera. Al suo amato scrittore, il giovane confessa, pentito, di aver fatto parte del gruppo terroristico che ha da poco assassinato il principe e che sta preparando l'omicidio del granduca. Il progetto prevede l'annientamento dell'intera famiglia imperiale e il solo modo per sventarlo è fermare il capo dei rivoltosi, una donna di nome Aleksandra. Sconvolto da questa notizia, pressato dall'aguzzino a cui deve consegnare un romanzo entro cinque giorni, Dostojevskij ingaggia una lotta con i suoi demoni: la colpa, il dubbio, il passato, la malattia.


Massimo Via Verdi, 18 mappa»Tel.: 0118 125 606 h20:20

CINEFORUM 6/05/08

CINEFORUM 6/05/08 
Cinema Reposi ore 19.45
Un film romanzesco di ambito familiar-dinastico dal buon impatto visivo Consigliato: Sì*dalla media dei giudizi del pubblico, critica e dizionari.
Regia di Justin Chadwick con Natalie PortmanScarlett JohanssonEric BanaDrammatico produzione Gran Bretagna, 2008 Durata 115 minuti circa. In programmazione in 102 sale cinematografiche.
Enrico VIII regna sull'Inghilterra e desidera un figlio maschio che la moglie, Caterina di Aragona, non sembra essere in grado di dargli. Sir Thomas Boleyn (Bolena per noi italiani) vede nella figlia Anna una potenziale attrattiva per il re che va colta nel momento in cui costui verrà ospitato in casa per una battuta di caccia. Le cose non vanno come l'uomo vorrebbe perchè Enrico viene attratto dall'altra figlia dei Boleyn, Mary, che farà sua amante e da cui avrà un figlio.

Reposi Multisala Via XX Settembre, 15 - Via Arsenale, 31 mappa»Tel.: 011 531 400 h20:00


GIOVEDI' 24 APRILE ore 20.30
Fondazione Levy - Liceo Classico GiustiComunità EbraicaLaboratorio Novecento
presentanoIL SILENZIO DEL CAMPOun viaggio attraverso l’arte per ricordare l’Olocausto degli Ebrei e degli Zingari in Auschwitz-BirkenauMOSTRA FOTOGRAFICA “L’odore della nebbia”di Mario PietrobonLETTURE MUSICATE riflessioni degli allievi sull’esperienza del viaggio ad Auschwitz-Birkenauaccompagnate da musiche dei Maestri Maria Polidori e Andrea BoiDOCUMENTARIO “Il Campo di Betulle”(un viaggio a Birkenau)di Maurizio OrlandiPRESSO I LOCALI DELLA COMUNITA’ EBRAICAPiazzetta Primo Levi, 12per info: 011/8171779-3332880271per motivi di capienza dei locali è gradita la prenotazione

CINEFORUM 23/04

CINEFORUM 23/04 

Ritrovo ore 19.45 F.lli Marx

La storia dei due amici afgani che ha commosso milioni di lettori nel mondo rimane fedele sullo schermo Consigliato: Sì*dalla media dei giudizi del pubblico, critica e dizionari.
Regia di Marc Forster con Khalid AbdallaHomayoun ErshadiShaun ToubDrammatico produzione USA,2007 Durata 131 minuti circa. In programmazione in 321 sale cinematografiche.
Il film racconta la storia di amicizia e separazione di Amir, ragazzo afgano pashtun di Kabul, e Hassan, figlio del suo servo hazara. La storia si muove lungo trent'anni, dal periodo precedente all'invasione dei sovietici dell'Afghanistan fino all'avvento dei Talebani, passando tra la violenza al piccolo Hassan da parte di coetanei pashtun a quelle subite da un intero popolo da parte di fanatici religiosi.
Fratelli Marx Corso Belgio, 53 mappa»Tel.: 0118 121 410

CINEFORUM 17.04.08

CINEFORUM 17.04.08 
Una pellicola ironica e fresca con la sceneggiatura spiccatamente femminile della blogger Diablo Cody Consigliato: Sì*dalla media dei giudizi del pubblico, critica e dizionari.
Regia di Jason Reitman con Ellen PageMichael CeraJennifer Garnerproduzione USA, Canada, Ungheria,2007 Durata 92 minuti circa. In programmazione in 170 sale cinematografiche.
Juno MacGuff è un’adolescente schietta e sicura di sé che riesce a mantenere il controllo sulla sua vita con apparente indifferenza e distacco mentre vive tutti i turbamenti emotivi di una gravidanza che la traghetterà dall’adolescenza all’età adulta. Mentre la maggior parte delle sue compagne della Dancing Elk passano il tempo su Internet o al centro commerciale, Juno è una brillante adolescente del Minnesota che vive seguendo delle regole tutte sue. Un pomeriggio noioso come tanti si trasforma in qualcosa di diverso quando Juno decide di fare sesso con Bleeker un ragazzo timido e riservato. Ma quando scopre di essere incinta, con la collaborazione della sua migliore amica Leah, Juno escogita un piano per trovare una perfetta coppia di genitori per il bambino che porta in grembo.

CINEFORUM 3.04.08

CINEFORUM 3.04.08 
studenti presenti: Cesare Ferrero, Federico Garino, Alberto Zanello (Liceo Alfieri) e Flavio Mergotti (Liceo Giusti); docente: prof. Dario Coppola

Ritrovo h20.20

Animazione di qualità per una donna in difesa della dignità femminile Consigliato: Assolutamente Sì*dalla media dei giudizi del pubblico, critica e dizionari.
Regia di Marjane Satrapi, Vincent Paronnaud con . Genere Animazione produzione Francia, USA, 2007Durata 95 minuti circa. In programmazione in 22 sale cinematografiche.
Teheran, 1978: Marjane, otto anni, sogna di essere un profeta che salverà il mondo. Educata da genitori molto moderni e particolarmente legata a sua nonna, segue con trepidazione gli avvenimenti che porteranno alla Rivoluzione e provocheranno la caduta dello Scià. Con l'instaurazione della Repubblica islamica inizia il periodo dei "pasdaran" che controllano i comportamenti e i costumi dei cittadini. Marjane, che deve portare il velo, diventa rivoluzionaria.
Orari e programmazione del film Persepolis a Torino:
Romano Galleria Subalpina mappa»Tel.: 0115 620 145 h 20:40

CINEFORUM 26.03.08

CINEFORUM 26.03.08 
RITROVO h20.10
Una brillante commedia, densa di valore, che fotografa e racconta Israele con umorismo, sentimento e nostalgia Consigliato: Sì*dalla media dei giudizi del pubblico, critica e dizionari.
Regia di Eran Kolirin con Sasson GabaiRonit ElkabetzSaleh Bakri,%20produzione%20Israele,%20Francia,%202007 Durata 90 minuti circa. In programmazione in 30 sale cinematografiche.
La banda musicale della polizia di Alessandria d'Egitto viene invitata a suonare all'inaugurazione del centro culturale arabo di una cittadina israeliana. All'aeroporto di Tel Aviv non c'è nessuno ad attendere il gruppo di musicisti, così il pragmatico direttore d'orchestra e colonnello Tewfiq decide di raggiungere il luogo con un autobus locale. Arrivato nella remota e desertica cittadina (una sorta di Las Vegas spoglia di luci scintillanti, giochi e schiamazzi) capisce che, per un difetto di pronuncia, ha sbagliato destinazione.
La banda: Trailer »
Orari e programmazione del film La banda a Torino:
Nazionale Via Pomba, 7 mappa»Tel.: 0118 124 173 h20:30

19/03/08 CINEFORUM

19/03/08 CINEFORUM 
studenti presenti: Rosy Grillo/ Aurora Villata (V A Copernico); docenti: proff. Antonello Ronca/ Luca Debarbieri
Un film austriaco, di valore etico e cinematografico, ottimamente interpretato Consigliato: Sì*dalla media dei giudizi del pubblico, critica e dizionari.
Regia di Stefan Ruzowitzky. Genere Drammatico produzione Austria, Germania, 2007 durata 98 minuti circa.
Berlino 1936. Sorowitsch è il re dei falsificatori ed è ebreo. La sua vita cambia quando viene portato a Mauthausen e da lì trasferito, per la sua competenza, in un campo privilegiato insieme ad altri tecnici della falsificazione. Dovranno produrre valuta pregiata falsa per sostenere le casse ormai vuote del Reich. Sorowitsch inizialmente non si pone problemi: ha trovato il modo di sopravvivere e di esercitare la propria "arte". Progressivamente uno dei suoi privilegiati compagni di prigionia lo pone dinanzi al dilemma: continuare a falsificare denaro favorendo il nazismo o boicottare l´operazione mettendo a repentaglio le proprie vite?
Trama » Trailer »
Erba Corso Moncalieri, 241Tel.: 0116 615 447 h22:30

11/03/08 GANDHI (iniziative del laboratorio contro la discriminazione)

h20 SYMPOSIUM da Tredatre

h 22.30 I SASSOLINI DI POLLICINO
film di Maurizio Orlandi
c/o Cinema Empire Piazza Vittorio Veneto, 5
Tel.: 0118 138 237 15:30 18:30

CINEFORUM 21/02/08: CAOS CALMO

CINEFORUM 21/02/08: CAOS CALMO 
 

 
 
 
 
alla biglietteria del cinema massimo: studenti della I G, II B e III B del liceo alfieri e del corso di laurea in filosofia di palazzo nuovo

CINEFORUM 13/02/08

CINEFORUM 13/02/08 
 
studenti dei licei alfieri e giusti davanti al cinema greenwich village
 

Woody Allen stenta a risultare incisivo sia sul piano della satira sociale che su quello del noir etico ed esistenziale Consigliato: Sì*dalla media dei giudizi del pubblico, critica e dizionari.
Regia di Woody Allen con Ewan McGregorColin Farrell, Peter Hugo-Daly, John BenfieldDrammaticoproduzione USA, Gran Bretagna, 2007 Durata 108 minuti circa. In programmazione in 317 sale cinematografiche.
Colin Farrell e Ewan McGregor sono due fratelli di origine proletaria. Il primo fa il meccanico, ha il vizio del gioco e un'attrazione fatale per il whisky, il secondo aiuta il padre al ristorante e coltiva confuse ambizioni di riscatto sociale. Quando il ricco zio, trasferitosi in Cina per affari, va a trovarli, i due si precipitano a chiedergli un prestito per uscire dai rispettivi problemi. Lo zio si rivela disponibile ad aiutarli, ma pone una condizione pesante come un macigno: sarebbero disponibili a uccidere un suo nemico in affari, le cui rivelazioni potrebbero costargli la galera?

CINEFORUM GIOVEDì 7/02/08

CINEFORUM GIOVEDì 7/02/08 

Abdel Kechiche torna a parlare efficacemente del mondo che conosce meglio e cioè di quello degli arabo-francesi integrati da decenni nella società dell'area marsigliese Consigliato: Sì*dalla media dei giudizi del pubblico, critica e dizionari.
Regia di Abdel Kechiche con Habib Boufares, Hafsia Herzi, Faridah Benkhetache, Abdelhamid Aktouche, Bouraouïa Marzouk, Alice Houri. Genere Drammatico produzione Francia, 2007 Durata 151 minuti circa. In programmazione in 73 sale cinematografiche.
Beiji, 60 anni, lavora alla riparazione delle imbarcazioni nel porto di Sète, vicino a Marsiglia. Poco disposto alla flessibilità che la nuova organizzazione impone, viene licenziato. Beiji è divorziato e ha una nuova compagna ma non ha perso i contatti con la famiglia. Ora l'uomo vuole realizzare un sogno: ristrutturare una vecchia imbarcazione e trasformarla in un ristorante in cui proporre come piatto forte il cuscus al pesce. Nonostante le difficoltà economiche Beiji trova l'aiuto di tutti i familiari e l'impresa pare destinata al successo.

Fratelli Marx Corso Belgio, 53 mappa»Tel.: 0118 121 410 h21:30

CINEFORUM 24/01/08

CINEFORUM 24/01/08 

Quasi trenta (e lode) per SIGNORINAEFFE!

Regia di Wilma Labate con Filippo TimiValeria SolarinoSabrina ImpacciatoreDrammatico produzione Italia, 2007 Durata 95 minuti circa. In programmazione in 64 sale cinematografiche.
Emma Martano, appartenente a una famiglia operaia di origine meridionale, lavora nel settore informatico della Fiat di Torino. Prossima a sposarsi con un dirigente dell'azienda torinese, si ritroverà coinvolta nello sciopero del 1980. Nel clima di scontro tra azienda e operai, Emma si scoprirà attratta da Sergio, un giovane militante che lavora alle presse.

Un successo: circa trenta studenti del Liceo Giusti hanno visto il film, il 24 gennaio, al Cinema Massimo!
Ecco il servizio fotografico
 
 
 
 
 

CINEFORUM 16/01/08


Redford torna dopo sette anni dietro la macchina da presa utilizzando la guerra come sfondo narrativo e struttura portante di un film impegnato e coinvolgente Consigliato: Sì*dalla media dei giudizi del pubblico, critica e dizionari.
Regia di Robert Redford con Robert RedfordMeryl StreepTom Cruiseproduzione USA, 2007 Durata 91 minuti circa. In programmazione in 175 sale cinematografiche.
Due ranger dell'esercito degli Stati Uniti, subiscono una serie di ingiustizie in Afghanistan. All'interno di un'unica giornata, vengono narrati gli eventi che mettono in correlazione tre personaggi. Un ambizioso senatore di Washington pronto a prendere scelte importanti, una giornalista televisiva alla caccia di una storia importante e un maturo professore che si confronta con uno studente sveglio e capace.

Fratelli Marx Corso Belgio, 53 mappa»Tel.: 0118 121 410; inizio spettacolo h20:30




VADEMECUM (15/01/08)

Regia di Alessandro Blasetti. Genere Drammatico produzione Italia, 1941
 
scena del film di blasetti con amedeo nazzari
 
la figlia di amedeo nazzari
 
immancabili

MNEMOSYNE

domenica 13 gennaio
h16
Documentario su A. EICHMANN
"UNO SPECIALISTA. RITRATTO
DI UN CRIMINALE MODERNO",
basato su LA BANALITA' DEL MALE
di H. Arendt
c/o Cinema Massimo
 

CINEFORUM 8/01/08

CINEFORUM 8/01/08 


15.12.08

Martedì 16 dicembre 2008 ore 19.55 c/o Cinema Fratelli Marx

THE MILLIONAIRE
di D. Boyle
Una domanda e venti milioni di rupie separano Jamal Malik da Latika, amore infantile e mai dimenticato. Dopo averla incontrata, persa, ritrovata e perduta di nuovo Jamal, un diciottenne cresciuto negli slum di Mumbai, partecipa all'edizione indiana di “Chi vuol essere Milionario” per rivelarsi alla fanciulla e riscattarla (con la vincita) dalla “protezione” di un pericoloso criminale. L'acquisita popolarità mediatica, la scalata trionfale al milione e alle caste sociali infastidiscono il vanesio conduttore che cerca di boicottarne la vittoria, ingannandolo e facendolo arrestare. Sospettato di avere imbrogliato e torturato inutilmente, Jamal rivelerà al commissario di polizia soltanto la verità: conosceva le risposte perché ciascuna di quelle domande ha interrogato la sua straordinaria vita, devota a Latika e votata all'amore. I personaggi del cinema di Danny Boyle contemplano tutti una magnifica ossessione, correndo a perdifiato per realizzarla. Il consumo di eroina, di sterline, di sole o di amore crea ai suoi boys una forte dipendenza e il bisogno impellente di averne ancora. Dopo i tossici friends di Trainspotting e dopo le odissee solari, dopo le spiagge incontaminate e dopo le sterline piovute dal cielo, il regista scozzese entra nello studio televisivo di Mumbai per osservare la vita di Jamal Malik, fino a svelarla nelle domande, fino a comprenderla nelle risposte. Jamal è il protagonista di una favola mediatica in cui si avverano i desideri dell'uomo indiano comune (e non solo).Padroneggiando l'estetica e il “fondamentalismo” melodrammatico del cinema bollywoodiano, Doyle mette in scena un eroe virtuoso che (da tradizione) sconfigge il male e salva i deboli senza dimenticare di mostrare le fratture presenti nella società indiana, prodotte da un sistema nel quale sopravvivono forti disuguaglianze. Jamal è un ragazzo comune che decide di agire alla propria condizione di impotenza spalleggiato dal fratello maggiore Salim, un “angryyoung man” alla Amitabh Bachchan dotato di carisma e potere. Duro, vendicativo e leale come l'idolo del cinema indiano degli anni Settanta, Salim è un delinquente di buon cuore che ha scelto la strada del crimine per reagire ai soprusi della metropoli.Nella Mumbai della loro infanzia i “due moschettieri” sviluppano personalità opposte che determineranno destini profondamente diversi. Latika, tra loro, a unirli e a separarli, è da convenzione elemento femminile e decorativo la cui debolezza esalta la virilità maschile. Danny Boyle interpreta e utilizza con competenza la musica, un'altra componente essenziale del cinema popolare e della cultura indiana. Sostenuto dal ritmo e dalle note di Allah Rakha Rahman, uno dei più grandi compositori indiani di soundtracks, il regista usa le canzoni in funzione narrativa, lasciando che la musica si fonda con le immagini, sottolineando e guidando le emozioni. Autore versatile, che attraversa incolume generi ed estetiche, Danny Boyle gira un film che riposa nell'alternanza del suo fortissimo e del suo pianissimo, in quella brusca scansione tra dolly sconfinati e scontri di classe, assoli sentimentali e crudeltà brutali. Tra il volo di una stella in elicottero e il tuffo di un bambino nella latrina più sporca (e lirica) di tutta l'India.

da mymovies





segue il

8.12.08

Martedì 9 dicembre 2008 ore 14.30 c/o Liceo Alfieri















Questo è un album per far vedere a tutta la blogosfera quello che per noi alfierini è stato un pomeriggio indimenticabile con i




MODENA CITY RAMBLERS Quintiliano ringrazia Simone Bauducco che ha dato la possibilità a quanti fanno parte dell'Alfieri di vivere questo suggestivo momento, scandito da alcune delle canzoni più belle

- come "I Cento Passi"- ,

organizzato dal

Collettivo Studentesco del Liceo Alfieri.

Grazie anche ai rappresentanti degli studenti, in particolare a

Maria Lia Malandrino, Chiara Rimella, Alessia Ferraro e Federico Roberi.

3.12.08

Giovedì 4 novembre 2008 c/o Cinema Nazionale ore 19.40

Palermo Shooting
Un film di Wim Wenders. Con Campino, Giovanna Mezzogiorno, Dennis Hopper, Olivia Asiedu-Poku, Letizia Battaglia. Harry Blain, Sebastian Blomberg, Inga Busch, Alessandro Dieli, Melika Foroutan, Irina Gerdt, Gerhard Gutberlet, Francesco Guzzo, Wolfgang Michael, Anna Orso, Jana Pallaske, Lou Reed, Udo Samel, Axel Sichrovsky, Giovanni SollimaDrammatico, durata 124 min. - Germania 2008. - Bim data uscita 28/11/2008.
Recensione Sale Cast Trailer Critica Pubblico Forum Chat Frasi celebri Poster Foto Media CD Asta
MYmovies 2008 - Giancarlo Zappoli

Wenders manca il bersaglio volendo dire troppo e non lasciando spazio all'invisibile di cui tesse le lodi
Un fotografo di grande successo decide di mollare la sua vita e di andare a vivere a Palermo, dove incontra una bellissima restauratrice. Da venerdì 28 novembre 2008 al cinema.
Giancarlo Zappoli
Finn un fotografo il cui lavoro è molto apprezzato in campo internazionale, è un uomo costantemente in azione. Il suo cellulare è sempre in funzione, dorme pochissimo (e quando dorme ha incubi) e suo lettore mp3 è sempre in funzione. Una sera, mentre si trova alla guida della sua auto, vede, come si suol dire, la morte in faccia rischiando un incidente dalle conseguenze letali. Da quel momento la sua vita cambia. Abbandona la Germania e si reca a Palermo con l'alibi di un servizio fotografico con Milla Jovovich ma in realtà vuole azzerare la propria esistenza per ripartire da capo. L'ossessione della morte però non lo abbandona. Si vede colpito o sfiorato da frecce scagliate da un essere misterioso che lo segue. A mitigare solo in parte questa sensazione provvede l'incontro con Flavia, una restauratrice impegnata su un grande affresco cinquecentesco raffigurante il trionfo della Morte. Wim Wenders, a differenza della Morte rappresentata da un Dennis Hopper biancovestito, manca completamente il bersaglio. Dopo le interessanti esperienze di La terra dell'abbondanza e Non bussare alla mia porta, il regista decide di far ritorno in Europa ripartendo dalla terra che gli ha dato i natali: la Germania. La sua identificazione con il protagonista si potrebbe definire purtroppo palese non tanto sul piano narrativo (anche se sicuramente lo è anche su questo versante) quanto piuttosto su quello della riuscita complessiva dell'opera. Come si diceva una volta: 'bella la fotografia'. Perché su questo versante il film è affascinante sia quando si muove nella metallica e glamourous atmosfera di Düsseldorf sia quando si trasferisce nei vicoli e nelle piazze di una Palermo delabré. Lo è invece sempre meno man mano che procede in una didascalica riflessione sull'uomo, la vita e la morte sfiorando il ridicolo involontario nel dialogo finale che vorrebbe essere denso di concetti ben più adatti a un romanzo tascabile da stazione ferroviaria. Il regista e sceneggiatore ha in questa occasione il difetto capitale di voler dire e spiegare tutto non lasciando alcuno spazio proprio a quell'invisibile di cui vorrebbe tessere le lodi. Ottimo sarebbe stato approfondire il discorso sulla falsificazione del reale che la fotografia ormai può realizzare ad altissimi livelli e che viene suggerito inizialmente (e poi didascalicamente ribadito). Ottimo se Shooting Palermo non avesse utilizzato a piene mani proprio quella tecnologia digitale che pretende di mettere in discussione e non ci avesse offerto un overdose di product placament decisamente imbarazzante.

Si muove da Düsseldorf a Palermo il nuovo road movie di Wim Wenders, riflettendo sul legame tra fotografia e morte.
Palermo shooting: così lontano
martedì 25 novembre 2008 - Marzia Gandolfi da APPROFONDIMENTI
Ha il volto americano e gli occhi azzurri di Dennis Hopper la morte che "bracca" un fotografo tedesco da Düsseldorf a Palermo per farsi ritrarre più gentile e cortese di quanto gli uomini la immaginino. Un po' Bergman, un po' Antonioni, ai quali il film è dedicato, Palermo Shooting insegue on the road un'ossessione, la filma, la fotografa e la mette in scena. È l'ossessione centrale del cinema di Wenders: quella del volo, del tuffo, del salto nel vuoto. Questa volta a raccoglierlo e ad accoglierlo lungo l'autostrada, dentro al mare di Palermo o dentro i sogni c'è l'angelo della morte, messaggero e custode della deriva dell'immagine e dell'incoscienza del nostro essere mortali. Si dice che Wenders non sappia raccontare una storia, che finisca irrimediabilmente per perdersi e girare a vuoto. Vero e non manca di farlo anche a Palermo. Il suo celebre fotografo se ne va a zonzo dove capita, finendo per girare in tondo su stesso accompagnato da un i-pod che suona rock, folk e blues. Ventuno brani che costituiscono una colonna sonora autoriale e autorevole, che comprende un De André "indiano" ("Quello che non ho") accanto a un Lou Reed interlocutorio in carne, note e pellicola ("Some Kinda Love").La struttura dispersiva del film produce allora partiture di visioni in cui vorremmo ancora poter credere, a cui vorremmo potere cedere ma che subiscono il destino dell'immagine fine a se stessa. Palermo shooting sembra l'opera di chi ha perso l'empatia con la realtà. Di Wenders è rimasto il colpo d'occhio, nella forza con cui sa afferrare l'anima del mondo anche solo per un attimo, il resto è una riflessione datata e ripetitiva di tematiche già elaborate, che hanno ormai esaurito il loro contenuto. A restare, ancora, è la pura e semplice fascinazione, è una play list tra amici con ritornelli struggenti e rarefazioni improvvise. Palermo Shooting è puro ascolto. Da ascoltare, appunto, senza guardare.
da mymovies

dopo il film

Post più popolari

Quintiliano è su FACEBOOK

Quintiliano è su FACEBOOK
cliccare sul logo per raggiungere il gruppo

Quintiliano è su YOUTUBE


cliccare sui loghi per raggiungere i nostri canali

ALTRI LABORATORI (IN STAND BY)

Archivi Q Territoriali

BREVE STORIA dell'Associazione



ASSOCIAZIONE CULTURALE QUINTILIANO - Il 24 settembre 2010 viene costituita a Torino l'Associazione Quintiliano, che opera in città con i suoi comitati territoriali e laboratori scolastici. La fondazione deriva dall'esperienza laboratoriale iniziata nel 2001.
Nel 2001, a Torino, è partito il progetto del primo Laboratorio Culturale che, con le sue attività didattiche, ha contribuito e contribuisce alla costruzione della personalità degli studenti che ancora lo frequentano, aprendo loro gli orizzonti del sapere. Dopo una prima fase sperimentale, il laboratorio è stato ideato, dal prof. Dario Coppola, e ha così preso corpo nel 2004 con l'acronimo LDG, cioè Laboratorio Didattico del Giusti, il liceo torinese nel quale l'attività ha visto i suoi esordi raccogliendo l'eredità di un grande docente di quel liceo, alla cui memoria il laboratorio è perciò stato dedicato: si tratta del prof. Giorgio Balmas.
Dal 2007 il progetto ha allargato il suo raggio d'azione ed è diventato un laboratorio interscolastico al quale, nella IIIB (2008-09) del Liceo Alfieri, è stato attribuito dal fondatore il nome LC QUINTILIANO. Da allora, il laboratorio ha raggiunto con le sue proposte anche gli studenti e i docenti di altre prestigiose scuole torinesi, e della provincia, come il Copernico, il D'Azeglio, il Majorana di Moncalieri e di Torino, il Gioberti, il Cattaneo, il Ferraris, il Cottini, lo Spinelli, lo Steiner, il Gobetti, il Regina Margherita, il Grassi, il Conservatorio Verdi e - anche - l'Università degli Studi e il Politecnico di Torino.
Nel 2009 sono stati attivati nove laboratori paralleli del Quintiliano corrispondenti alle redazioni scolastiche attive nei settori dell'istruzione secondaria (scuole superiori) e degli atenei torinesi.
Nel 2010 viene stilato il progetto della costituzione di un'Associazione Culturale che comprenda i laboratori già attivi e quelli da attivare.

Le proposte culturali dei laboratori sono di vario tipo:

THEATRUM: visione di spettacoli, a teatro;

AUDITORIUM: ascolto di concerti;

CINEFORUM: visione critica di film al cinema; partecipazione a rassegne cinematografiche;

SYMPOSIUM: incontro, con cena, per socializzare e riflettere informalmente, a caldo, sullo spettacolo cui si è assistito, anche con l'ausilio di schede didattiche;

CIVES: approfondimenti su legalità, educazione alla cittadinanza, Costituzione Italiana;

LUDUS: appuntamenti etico-sportivi;

ETHNE: partecipazione alle iniziative multietniche del territorio;

PACHA MAMA: iniziative ambientali ed ecologiche;

GANDHI: iniziative non-violente contro ogni tipo di discriminazione;

AGORÁ: dibattiti su temi d'attualità per la formazione delle opinioni;

BIBLOS: presentazione di libri;
ARTIFICIUM: promozione dei talenti artistici dei nostri allievi ed ex-allievi e progettazione delle visite alle mostre d'arte;
MNEMOSYNE: recupero delle nostre origini culturali nella storia (viaggio nella memoria, rievocazioni, visite a mostre, spettacoli, conferenze, lezioni introduttive alla storia del teatro, del cinema, della televisione e della radio);
MONOGRAPHIA: presentazioni monografiche interdisciplinari di autori attraverso significative opere che hanno arricchito il nostro patrimonio culturale;
EXPERT: trattazione di tematiche, da parte di esperti, per conoscere meglio le dinamiche dei fenomeni che ci presentano l'attualità e la storia;
DOSSIER: approfondimenti, documentazioni, testimonianze, recensioni, raccolte, relazioni, ricerche e tesine;
IN ITINERE: viaggi di istruzione brevi fuori urbe;
CAUPONA: incontri per accrescere e raffinare la cultura enogastronomica;
AUGUSTA TAURINORUM: lezioni itineranti nei luoghi storici della nostra città, che hanno visto transitare i maestri del sapere, e che ancora ne conservano l'eco;

DHARMA: appuntamenti con la filosofia e la spiritualità;
BERUF: informazione e formazione economica;
REPORTER: la realtà fotografata ad arte (mostre fotografiche);
IN CONCERT: reading, tendenze musicali, concerti;
CINEFERIAE: visione critica di film su richiesta degli studenti durante le vacanze.

Inoltre, il settore Informazione dei Laboratori comprende:


MONITOR: avvisi e segnalazioni;
VADEMECUM: segnalazioni di eventi culturali nel territorio urbano;
IN AETHERE: la cultura in tv o via radio;
NEWS: notizie dalle scuole collegate col nostro laboratorio;
WEB: notizie dalla rete.

Nel 2009 sono stati aperti anche:
1) un gruppo ufficiale su Facebook;
2) un canale video "LC QuintilianoTV" su YouTube, che consente un'espressione ulteriore della creatività comune di chi continua a costruire i nostri laboratori.
Gli studenti "storici" che, negli anni passati, hanno contribuito, insieme a decine di altri, con il coordinatore a condurre QUINTILIANO sono stati:

GUGLIELMO SANDRI GIACHINO (2005-06)
NICOLO' STROCCO (2006-07)
FLAVIO MERGOTTI (2007-08)
FEDERICO GARINO (2008-09)
ALBERTO ZANELLO (2008-09)
DAVIDE BIAGIONI (2008-09)
FEDERICO SILVESTRI (2008-09)
JACOPO VILLANI (2009-10)
ALBERTO SALUZZO coordinatore della costituenda Associazione Culturale (2009-10)


dal 24 settembre 2010:

data della costituzione dell'Associazione Quintiliano
Elezione del primo
Consiglio Direttivo (2010 - 11)
Presidente: Dario Coppola. Vice Presidente: Davide Biagioni (da settembre a dicembre 2010); Emanuele Amo (da gennaio 2011); Tesoriere: Federico Garino; Segretario: Alberto Saluzzo (da settembre 2010 a gennaio 2011); Davide Biagioni (da febbraio 2011); Altri Consiglieri: Alberto Zanello, Jacopo Villani, Antonino D'Ambra, Irene Fusi, Daniele Grillo.


dal 24 settembre 2011:
secondo Consiglio Direttivo (2011-12)

Presidente: Dario Coppola; Vice Presidente: Anton De Nicolò; Tesoriere: Stefano Marino; Segretario organizzativo: Ario Corapi (da settembre 2011 a marzo 2012); Jacopo Villani (da marzo 2012). Comitato esecutivo: ai consiglieri sopra citati si aggiungono i sottotesorieri Alessandro Minetti, Jacopo Villani (fino a marzo 2012), Ario Corapi (da marzo 2012) e i sottosegretari Bernardo Basilici Menini, Marcello Fadda.






Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Le immagini, i video e gli audio sono tratti dal web, valutati quindi di pubblico dominio.