ISCRIZIONI in sede (P.zza Vittorio 13 - TO: lun - ven ore 8 - 17). Tesseramento: € 10. Quota associativa annuale: € 5

APPUNTAMENTI / INFO

ARCHIVIO del sito

La mia foto
SEDE CENTRALE: piazza Vittorio Veneto 13, 10124 Torino; SEDE 2 c/o 'Blue Train' Via A. Bonafous 6 - Torino, Italy
Consiglio Direttivo: Presidente: Dario Coppola. Vice Presidente: Anton De Nicolò; Tesoriere: Stefano Marino; Segretario: Jacopo Villani. Per l'iscrizione all'Associazione si può richiedere il modulo in sede o a un membro del Consiglio Direttivo. Fax: 011885507 Mail: acquintiliano@hotmail.it
L' ASSOCIAZIONE QUINTILIANO è stata ideata da Dario Coppola nel 2000

ed è stata fondata nel 2010 con Emanuele Amo, Davide Biagioni, Federico Garino, Irene Fusi, Alberto Saluzzo, Jacopo Villani, Alberto Zanello. A questi soci fondatori sono stati aggiunti, con nomina del presidente, Antonino D'Ambra e Daniele Grillo.

Loading...

collegamento con Q TV

Translate

28.5.09

Giovedì 4 giugno 2009: lo spettacolo degli studenti dell'Alfieri














Laboratorio teatrale del liceo classico Vittorio Alfieri






diretto da






ERIKA MONFORTE






presenta


giovedì 4 giugno 2009

alle 20.15
nell' Aula magna del Liceo Alfieri

Corso Dante 80






Torino












lo spettacolo degli studenti

ONORA IL PADRE E LA MADRE













segue il


24.5.09

LA STAMPA cita finalmente il nostro Laboratorio, parlando della FESTA DELLA FILOSOFIA di oggi a Torino



Da Popper a Potter. C'è un filo rosso - o forse un gomitolo di fili rossi - a legare quello che sembra un refuso logico prima ancora che tipografico: il filosofo e la creatura letteraria, il pensatore che critica il mito della scienza come verità assoluta e il maghetto che si muove in un universo popolato di miti traghettati dall'antichità sino a diventare egli stesso mito in un'epoca famelica di facili eroi. Il filo - o la matassa - che collega realtà apparentemente incongrue è il Mito, appunto. E oggi alcuni studiosi che lavorano accanto al professor Fulvio Salza, docente di Estetica all'Università di Torino, e altri che operano in varie scuole superiori torinesi e aderiscono al Laboratorio Culturale Quintiliano, provano a investigare i confini e i nessi filosofici e antropologici di questo territorio steso tra fiaba e leggenda.


Quadro e cornice della loro indagine, la quarta edizione della Festa della Filosofia, una kermesse che mette insieme cultura "alta" e "bassa", curiosità e approfondimenti e che si svolgerà, dalle 15 alle 18.30, presso il Liceo Giusti di piazza Vittorio 13 su iniziativa del preside, prof. Davide Onida: le aule dell'istituto saranno spazi gratuitamente aperti al pubblico "interessato a una riflessione filosofica che aiuti a interpretare le diverse manifestazioni del nostro tempo". Così, ecco Roberta Bussa e Corinna Desole affrontare il tema del "Mitico Harry Potter" analizzando un mondo di fiaba con la lente della metafisica. E studiando anche il lavoro di Joanne K. Rowling, la creatrice del ragazzo-mago diventata più ricca della regina d'Inghilterra (un "mito" pure Joanne) capace di attingere a un retroterra culturale e a "strutture psicologiche che hanno a che fare con l'inconscio collettivo". Che è, poi, come domandarsi: c'è Jung dietro Voldemort e il suo anelito d'immortalità?


Nelle anse del nostro inconscio pescano, da sempre, anche gli scrittori di libri gialli: da Sofocle (Fulvio Salza, con Sergio Costa e Federico Tozzi, spiegherà la vena da Conan Doyle del VI secolo a. C. seguita dal tragediografo nel costruire la storia di Edipo) a Poe, a Fruttero e Lucentini. Filosofia e religione nell'intervento di Dario Coppola sul "mito del Legame", analisi del rapporto e della comunicazione tra soprannaturale e naturale che scende sino a toccare la quotidianità della comunicazione interpersonale ormai quasi simbolo di questa stagione del pianeta: non è, d'altronde, una "rete", un legame, il sistema che intreccia i fili dei social network e dei blog? A corroborare il tema di queste "mitologie estreme" del nuovo millennio, Davide Trasparente che spazierà da Nexus a Youtube, universi "in cui pubblico e privato si mescolano" con il rischio che chi crede di controllare sia, in realtà, controllato: cosa direbbe Orwell delle aziende che, prima di assumere una persona, corrono su Facebook a scoprirne il profilo? E, a proposito di profili, ecco emergere dalla Festa quello con i tratti da Cristo laico di Ernesto "Che" Guevara: icona che si è cristallizzata nel nostro immaginario varcando persino le barriere delle ideologie e che, nella trattazione di Luca Debarbieri, ritorna, oggi, emblema della positiva irrequietezza d'un continente come l'America Latina.

Renato Rizzo

articolo tratto da LA STAMPA del 24 maggio 2009

21.5.09

Domenica 24 maggio 2009 ore 14-30 -19.30 al Liceo Giusti


una collaborazione fra


Università di Torino


Liceo Giusti


Quintiliano - Laboratorio Culturale Interscolastico


FESTA DELLA FILOSOFIA 2009
(Dodici interventi sul Mito)

9.5.09

Quintiliano su Facebook


Il Quintiliano è da oggi anche su Facebook:
è stato aperto un gruppo dedicato a noi!
Iscrivetevi liberamente se lo ritenete opportuno!
Un saluto a tutti.


La Direzione.






6.5.09

Giovedì 7 maggio 2009 ore 19 c/o cinema Romano



Tutta colpa di Giuda - Una commedia con musica

Un film 'nel' carcere, non 'sul' carcere, che si interroga senza pietismo sul senso profondo della religione
Consigliato: Sì*media giudizi di pubblico, critica e dizionari.
Regia di Davide Ferrario con Kasia Smutniak, Fabio Troiano, Gianluca Gobbi, Cristiano Godano, Luciana Littizzetto. Genere Drammatico produzione Italia, 2008.


Durata 102 minuti circa. Da venerdì 10 aprile 2009 al cinema, in programmazione in 11 sale cinematografiche italiane. Il film si svolge nel carcere delle Vallette a Torino e racconta la storia di una regista che su richiesta del cappellano del carcere, a scopo educativo, deve mettere in scena la Passione di Cristo. Si troverà davanti una questione che poi è il motore di tutto quello che racconta il film: in galera nessuno vuole fare Giuda.
Segue il

hanno partecipato con i proff. D. Coppola e A. D'Ambra: Jacopo Villani/ Diletta Branciaroli (I liceo Giusti)/ Mattia Minelli/ Gabriele Boeti/ Giorgio Tabasso/ Luca Mancino (IIID liceo Alfieri) con l'incursione di alcuni studenti della III H dell'Alfieri.

5.5.09

A fine mese una collaborazione fra Università, Liceo Giusti, Quintiliano


Dodici interventi sul Mito

Ore 14.30: Inizio lavori

Ore 15.00 - 16.30

Roberta Bussa, Corinna Desole
Mitico Harry Potter
L’eroe e il suo mondo tra mito, fiaba e filosofia

Dario Coppola
L'Ombelico del mondo
Il mito del Legame

Alessandro Croce
Solve et coagula
Metafore, narrazioni e miti della trasformazione di inizio millennio

Luca Debarbieri
La Revolución es eterna
Dal Che ai giorni nostri, l'America Latina fra mito e realtà

Fabrizio Boscaglia
Fernando Pessoa
Mito e tedio nel libro dell'Inquietudine

Sergio Costa, Fulvio Salza, Federico Tozzi
Mito e romanzo giallo
Fulvio Salza: Edipo era innocente?
Mito, verità e romanzo giallo

Ore 16,30: Pausa Caffè

ore 17.00 - 18.30

Mirko Ferrua
Religione e costruzione della società
Il Cristianesimo come mito di fondazione

Ferruccio Capra Quarelli
Familismo amorale
riflessioni su miti, figure e simboli dell'Ordine Violento

Valentina Martini, Roberto Lupis
Le palafitte e le nuvole
Popper e la critica al mito della verità nella scienza e nella storia

Davide Trasparente
Mitologie estreme del nuovo millennio
Da Nexus a Youtube

Pino Menzio
Il mito della terra nella poesia di Nietzsche
Figure di un'etica post-metafisica

Sergio Costa, Fulvio Salza, Federico Tozzi
Mito e romanzo giallo
Sergio Costa: Fatti visibili con spiegazioni nascoste
L’importanza del ragionamento nel romanzo giallo
Federico Tozzi: Il delitto sotto casa
Nascita e fortuna del giallo regionale

Ore 19.30: Conclusione



su facebook:
http://www.facebook.com/pages/Bidbloom/29940853913?aid=6002251747418#/event.php?eid=72855363309&ref=mf

Post più popolari

Quintiliano è su FACEBOOK

Quintiliano è su FACEBOOK
cliccare sul logo per raggiungere il gruppo

Quintiliano è su YOUTUBE


cliccare sui loghi per raggiungere i nostri canali

ALTRI LABORATORI (IN STAND BY)

Archivi Q Territoriali

BREVE STORIA dell'Associazione



ASSOCIAZIONE CULTURALE QUINTILIANO - Il 24 settembre 2010 viene costituita a Torino l'Associazione Quintiliano, che opera in città con i suoi comitati territoriali e laboratori scolastici. La fondazione deriva dall'esperienza laboratoriale iniziata nel 2001.
Nel 2001, a Torino, è partito il progetto del primo Laboratorio Culturale che, con le sue attività didattiche, ha contribuito e contribuisce alla costruzione della personalità degli studenti che ancora lo frequentano, aprendo loro gli orizzonti del sapere. Dopo una prima fase sperimentale, il laboratorio è stato ideato, dal prof. Dario Coppola, e ha così preso corpo nel 2004 con l'acronimo LDG, cioè Laboratorio Didattico del Giusti, il liceo torinese nel quale l'attività ha visto i suoi esordi raccogliendo l'eredità di un grande docente di quel liceo, alla cui memoria il laboratorio è perciò stato dedicato: si tratta del prof. Giorgio Balmas.
Dal 2007 il progetto ha allargato il suo raggio d'azione ed è diventato un laboratorio interscolastico al quale, nella IIIB (2008-09) del Liceo Alfieri, è stato attribuito dal fondatore il nome LC QUINTILIANO. Da allora, il laboratorio ha raggiunto con le sue proposte anche gli studenti e i docenti di altre prestigiose scuole torinesi, e della provincia, come il Copernico, il D'Azeglio, il Majorana di Moncalieri e di Torino, il Gioberti, il Cattaneo, il Ferraris, il Cottini, lo Spinelli, lo Steiner, il Gobetti, il Regina Margherita, il Grassi, il Conservatorio Verdi e - anche - l'Università degli Studi e il Politecnico di Torino.
Nel 2009 sono stati attivati nove laboratori paralleli del Quintiliano corrispondenti alle redazioni scolastiche attive nei settori dell'istruzione secondaria (scuole superiori) e degli atenei torinesi.
Nel 2010 viene stilato il progetto della costituzione di un'Associazione Culturale che comprenda i laboratori già attivi e quelli da attivare.

Le proposte culturali dei laboratori sono di vario tipo:

THEATRUM: visione di spettacoli, a teatro;

AUDITORIUM: ascolto di concerti;

CINEFORUM: visione critica di film al cinema; partecipazione a rassegne cinematografiche;

SYMPOSIUM: incontro, con cena, per socializzare e riflettere informalmente, a caldo, sullo spettacolo cui si è assistito, anche con l'ausilio di schede didattiche;

CIVES: approfondimenti su legalità, educazione alla cittadinanza, Costituzione Italiana;

LUDUS: appuntamenti etico-sportivi;

ETHNE: partecipazione alle iniziative multietniche del territorio;

PACHA MAMA: iniziative ambientali ed ecologiche;

GANDHI: iniziative non-violente contro ogni tipo di discriminazione;

AGORÁ: dibattiti su temi d'attualità per la formazione delle opinioni;

BIBLOS: presentazione di libri;
ARTIFICIUM: promozione dei talenti artistici dei nostri allievi ed ex-allievi e progettazione delle visite alle mostre d'arte;
MNEMOSYNE: recupero delle nostre origini culturali nella storia (viaggio nella memoria, rievocazioni, visite a mostre, spettacoli, conferenze, lezioni introduttive alla storia del teatro, del cinema, della televisione e della radio);
MONOGRAPHIA: presentazioni monografiche interdisciplinari di autori attraverso significative opere che hanno arricchito il nostro patrimonio culturale;
EXPERT: trattazione di tematiche, da parte di esperti, per conoscere meglio le dinamiche dei fenomeni che ci presentano l'attualità e la storia;
DOSSIER: approfondimenti, documentazioni, testimonianze, recensioni, raccolte, relazioni, ricerche e tesine;
IN ITINERE: viaggi di istruzione brevi fuori urbe;
CAUPONA: incontri per accrescere e raffinare la cultura enogastronomica;
AUGUSTA TAURINORUM: lezioni itineranti nei luoghi storici della nostra città, che hanno visto transitare i maestri del sapere, e che ancora ne conservano l'eco;

DHARMA: appuntamenti con la filosofia e la spiritualità;
BERUF: informazione e formazione economica;
REPORTER: la realtà fotografata ad arte (mostre fotografiche);
IN CONCERT: reading, tendenze musicali, concerti;
CINEFERIAE: visione critica di film su richiesta degli studenti durante le vacanze.

Inoltre, il settore Informazione dei Laboratori comprende:


MONITOR: avvisi e segnalazioni;
VADEMECUM: segnalazioni di eventi culturali nel territorio urbano;
IN AETHERE: la cultura in tv o via radio;
NEWS: notizie dalle scuole collegate col nostro laboratorio;
WEB: notizie dalla rete.

Nel 2009 sono stati aperti anche:
1) un gruppo ufficiale su Facebook;
2) un canale video "LC QuintilianoTV" su YouTube, che consente un'espressione ulteriore della creatività comune di chi continua a costruire i nostri laboratori.
Gli studenti "storici" che, negli anni passati, hanno contribuito, insieme a decine di altri, con il coordinatore a condurre QUINTILIANO sono stati:

GUGLIELMO SANDRI GIACHINO (2005-06)
NICOLO' STROCCO (2006-07)
FLAVIO MERGOTTI (2007-08)
FEDERICO GARINO (2008-09)
ALBERTO ZANELLO (2008-09)
DAVIDE BIAGIONI (2008-09)
FEDERICO SILVESTRI (2008-09)
JACOPO VILLANI (2009-10)
ALBERTO SALUZZO coordinatore della costituenda Associazione Culturale (2009-10)


dal 24 settembre 2010:

data della costituzione dell'Associazione Quintiliano
Elezione del primo
Consiglio Direttivo (2010 - 11)
Presidente: Dario Coppola. Vice Presidente: Davide Biagioni (da settembre a dicembre 2010); Emanuele Amo (da gennaio 2011); Tesoriere: Federico Garino; Segretario: Alberto Saluzzo (da settembre 2010 a gennaio 2011); Davide Biagioni (da febbraio 2011); Altri Consiglieri: Alberto Zanello, Jacopo Villani, Antonino D'Ambra, Irene Fusi, Daniele Grillo.


dal 24 settembre 2011:
secondo Consiglio Direttivo (2011-12)

Presidente: Dario Coppola; Vice Presidente: Anton De Nicolò; Tesoriere: Stefano Marino; Segretario organizzativo: Ario Corapi (da settembre 2011 a marzo 2012); Jacopo Villani (da marzo 2012). Comitato esecutivo: ai consiglieri sopra citati si aggiungono i sottotesorieri Alessandro Minetti, Jacopo Villani (fino a marzo 2012), Ario Corapi (da marzo 2012) e i sottosegretari Bernardo Basilici Menini, Marcello Fadda.






Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Le immagini, i video e gli audio sono tratti dal web, valutati quindi di pubblico dominio.