ISCRIZIONI in sede (P.zza Vittorio 13 - TO: lun - ven ore 8 - 17). Tesseramento: € 10. Quota associativa annuale: € 5

APPUNTAMENTI / INFO

ARCHIVIO del sito

La mia foto
SEDE CENTRALE: piazza Vittorio Veneto 13, 10124 Torino; SEDE 2 c/o 'Blue Train' Via A. Bonafous 6 - Torino, Italy
Consiglio Direttivo: Presidente: Dario Coppola. Vice Presidente: Anton De Nicolò; Tesoriere: Stefano Marino; Segretario: Jacopo Villani. Per l'iscrizione all'Associazione si può richiedere il modulo in sede o a un membro del Consiglio Direttivo. Fax: 011885507 Mail: acquintiliano@hotmail.it
L' ASSOCIAZIONE QUINTILIANO è stata ideata da Dario Coppola nel 2000

ed è stata fondata nel 2010 con Emanuele Amo, Davide Biagioni, Federico Garino, Irene Fusi, Alberto Saluzzo, Jacopo Villani, Alberto Zanello. A questi soci fondatori sono stati aggiunti, con nomina del presidente, Antonino D'Ambra e Daniele Grillo.

Loading...

collegamento con Q TV

Translate

24.3.11

Quintiliano presenta YOUNG POLITICAL MOMENT

ASSOCIAZIONE QUINTILIANO 
presenta
YOUNG POLITICAL MOMENT



G3 L'ACCADEMIA
 Corso Unione Sovietica, 385 Torino







INCONTRO TRA GIOVANI E POLITICI


ore 20
 Introduzione
con 
Prof. Dario Coppola
(Presidente del Quintiliano) 
   Edoardo Iodice
(organizzatore dell'evento)

ore 21
LA MIA TORINO
con
On. Roberto Rosso (PDL)
On. Deodato Scanderebech (UDC)
 On. Davide Cavallotto (Lega Nord)
Roberto Placido (PD)
Monica Cerutti (SEL)
Giuseppe Lonero (La Destra)


ore 22
GIOVANI DEI PARTITI
con
Gregorio Pettazzi (PDL)
Paolo Furia (PD)
Edoardo Lombardo (UDC)
Alessandro Balocco (La Destra)
Filippo Durazzo (SEL)
Fabrizio Ricca (Lega Nord) 
un esponente (IDV) 


con la partecipazione dei rappers
D*WALLS






ORGANIZZAZIONE

IN COLLABORAZIONE CON
 
IMMAGINI DELLA SERATA


 







Pubblichiamo anche il link di questo comunicato stampa pervenutoci il giorno successivo all'evento (27.03.11)
http://giovita-to.blogspot.com/2011/03/incontro-tra-giovani-e-politica.html?spref=fb
Ieri sera a Torino, presso la sede della "G3 L'Accademia" in Corso Unione Sovietica, si è svolto un interessante incontro organizzato dall'Associazione Culturale Quintiliano per favorire l'avvicinamento dei giovani al mondo della politica e a cui hanno preso parte, oltre ad altri esponenti di altri partiti, Giuseppe Lonero (Consigliere Comunale di Torino per La Destra) ed Alessandro Balocco (Segretario Regionale di Gioventù Italiana Piemonte).
Riteniamo che la serata sia stata un gran successo e ci teniamo a ringraziare per l'occasione, a nome di tutti i militanti di Gioventù Italiana e del partito La Destra, il Professor Dario Coppola (presidente dell'Associazione Quintiliano), Edoardo Iodice (organizzatore dell'evento) e tutti coloro che hanno contribuito a questa serata. 
GIOVENTU' ITALIANA TORINO


COMUNICATO UFFICIALE DELLA PRESIDENZA DELL'ASSOCIAZIONE QUINTILIANO
In una nota, inviata al Presidente dell'Associazione Culturale Quintiliano, Dario Coppola, Il Vicepresidente del Consiglio Regionale  del Piemonte, Roberto Placido (PD), ha espresso le sue scuse per il disguido causato dalla sua  segreteria, che gli ha purtroppo impedito di partecipare all'evento YOUNG POLITICAL MOMENT del 26.03.11.
La nostra Associazione ringrazia, peraltro,  il Consigliere Placido per avere partecipato a ben due precedenti eventi del Quintiliano  che hanno avuto luogo nella città di Torino:  ATTENZIONE AI GIOVANI (23.03.10) al Teatro Baretti (organizzato in collaborazione col Liceo Giusti); GIOVANI TRA LE CULTURE PER LA CULTURA (13.11.10) al Centro interculturale Dar al Hikma.


IL CONSIGLIO DIRETTIVO DURANTE I LAVORI DI PREPARAZIONE DELL'EVENTO



ON LINE
sul nostro evento
da IL TAGLIO giornale web 
I politici si aprono ai giovani: per Rosso, Coppola è sconfitto.



Hitssmaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

Un sabato sera diverso per molti, lontano dalle musiche da discoteca o dalle chiacchere nei pub: sabato 26 marzo alla G3 Accademia di corso Unione Sovietica i ragazzi facevano politica.

Lo scopo dell'evento, grazie all'Associazione Culturale Quintiliano, era avvicinare i giovani di oggi ad un ambiente verso cui troppo spesso sono indifferenti, anzi diffidenti e renderli più consapevoli di quello che succede nella nostra città. Il tema della serata, infatti, era "La mia Torino": ospiti i rappresentanti "senior" del mondo della politica con On. Roberto Rosso (PDL), On. Deodato Scanderebech (UDC), On. Davide Cavallotto (LEGA NORD), Monica Cerruti (SEL), Giuseppe Lonero (La Destra); ma anche i giovani di ogni partito, alcuni di questi candidati alle circoscrizioni per le prossime elezioni con Gregorio Pettazzi (PDL), Fabrizio Ricca (LEGA NORD), Paolo Furia (PD), Edoardo Lombardo (UDC), Alessandro Balocco (La Destra), un esponente (IDV) e Filippo Durazzo (SEL).
L'evento si articolava in due momenti: il primo dedicato agli ospiti politici sottoposti ad alcune domande inerenti alle tematiche attuali; il secondo dedicato ai ragazzi, dove ognuno raccontava il suo interesse al mondo politico e le idee che lo avevano portato ad abbracciare una certa ideologia di partito. Il pubblico è stato protagonista nel secondo momento assieme ai ragazzi.
Dal dibattito, che mi ha visto impegnata in prima persona come mediatrice, sono emerse interessanti linee politiche.
Alla domanda:- Qual'è il ruolo del terzo polo a Torino, se esiste e quali sono le insidie per un candidato come Coppola del pdl e Fassino del Pd?- è stato deciso l'intervento dell' On. Rosso (pdl) che ha evidenziato che:" il problema a Torino è che la Sinistra per lungo tempo ha accumulato un enorme carico consociativo con i poteri forti, bancari, legali quindi con la classe dirigente della società". Secondo l'On. Rosso:" a far vincere Fassino non saranno gli operai come ci si aspettava, ma i poteri forti". "E Coppola?", timida domanda dell'intervistatore. "Coppola perderà". Severo quindi il giudizio dell'Onorevole durante il periodo di campagna elettorale verso il suo collega di partito, descritto certo come "un gran bravo ragazzo!" , ma non in grado di fronteggiare una figura come quella del suo avversario.
Terzo polo, non visto con occhio di favore dall'On. Cavallotto (lega nord) che a suo agio in quell'ambiente di ragazzi ha descritto con battute da Colorado Caffè la situazione, ovvero non riusciva a spiegarsi la presenza di una terza gamba nella corsa per il sindaco, scivolando in allusioni un po' azzardate. Il tutto dopo aver ovviamente parlato del suo impegno per stanziare fondi per la cultura dei ragazzi.
Monica Cerutti (Sel) ha invece difeso il ruolo della sinistra e del personaggio di Fassino, che sarà appoggiato anche dal suo partito, marcando l'operato positivo della sinistra in questi anni e l'importanza di un ruolo di continuità nel futuro della città.
Strettamente collegata all'attualità è stata la domanda rivolta a Giuseppe Lonero (la Destra) riguardo alla legittimità di alcune strisce blu in Torino e in molte altre città italiane. La risposta è stata ottimistica, nel senso che il suo partito ha sempre sospettato della giusta dubbia legalità delle strisce blu ed anzi: " ha come obiettivo quello di abolire le strisce blu di cui l'illegalità è riscontrabile nella stretta applicazione del codice della strada".

Cosa ha lasciato questa serata di condivisione?
In primo luogo, il piacere di apprezzare che anche personaggi di un certo rilievo hanno partecipato, ascoltato ed apprezzato un evento di ragazzi e per ragazzi, anche se non c'erano giornalisti della Stampa o della Repubblica o qualche telecamera della Rai ad osservarci; segno che i politici sono innanzi tutto uomini e che quel muro che qualcuno può sentire tra il cittadino comune e istituzione a volte, anche nel piccolo, è facilmente valicabile.
In secondo luogo, che i ragazzi che entrano in politica adesso, a dispetto del partito che rappresentano, partono tutti con una buona preparazione sia dell'ambiente della politica sia dei processi che la circondano (sottolineato anche dall'On.Scanderebech che ha esclamato ad un certo punto del dibattito: -Avessimo avuto noi la vostra preparazione quando abbiamo iniziato!!-), ma soprattutto hanno voglia di mettersi al servizio della politica non per mestiere, ma perchè hanno voglia di fare (cit. Vanti- idv-) , perchè sanno che se si vuole cambiare qualcosa bisogna attivarsi ed ognuno fare la propria parte come cittadini al di la del partito che si ha alle spalle (cit. Pettazzi- pdl-) ed il modo migliore per farlo è di uscire dai gazebi sulla strada e mettersi in gioco in prima persona cercando di entrare nelle assemblee amministrative (cit. Lombardo- Udc-).
Da ultimo, questa serata penso che abbia ricordato a tutti a moderare le parole ed aggirare gli argomenti più sensibili (immigrazione, ebrei, mafia), perché non è di competenza dei giovani trovare una soluzione universale, ma è loro compito, invece, saper ascoltarsi e capire l’opinione dell’altro senza per forza doverla attaccare e contestare senza scopo (come invece è avvenuto in alcuni momenti della serata da parti schierate del pubblico presente).
Insomma, più ci si allontana dallo stile urlato dei talkshows, più si riesce a condividere e gradire nuove prospettive.
Più si avrà voglia di continuare a ritrovarsi in momenti di confronto come questo di sabato, più ciascuno, una volta chiusi i microfoni e spente le luci del palco, che sia “grande” o “piccino” del mondo politico, uscirà dalla sala con ancora il ronzio delle voci nelle orecchie e, forse, nella mente il turbinio di nuove idee.
Annalisa Rossi
 **************************************
Ovviamente il Coppola sconfitto non è il Presidente del Quintiliano Dario Coppola...

Nessun commento:

Post più popolari

Quintiliano è su FACEBOOK

Quintiliano è su FACEBOOK
cliccare sul logo per raggiungere il gruppo

Quintiliano è su YOUTUBE


cliccare sui loghi per raggiungere i nostri canali

ALTRI LABORATORI (IN STAND BY)

Archivi Q Territoriali

BREVE STORIA dell'Associazione



ASSOCIAZIONE CULTURALE QUINTILIANO - Il 24 settembre 2010 viene costituita a Torino l'Associazione Quintiliano, che opera in città con i suoi comitati territoriali e laboratori scolastici. La fondazione deriva dall'esperienza laboratoriale iniziata nel 2001.
Nel 2001, a Torino, è partito il progetto del primo Laboratorio Culturale che, con le sue attività didattiche, ha contribuito e contribuisce alla costruzione della personalità degli studenti che ancora lo frequentano, aprendo loro gli orizzonti del sapere. Dopo una prima fase sperimentale, il laboratorio è stato ideato, dal prof. Dario Coppola, e ha così preso corpo nel 2004 con l'acronimo LDG, cioè Laboratorio Didattico del Giusti, il liceo torinese nel quale l'attività ha visto i suoi esordi raccogliendo l'eredità di un grande docente di quel liceo, alla cui memoria il laboratorio è perciò stato dedicato: si tratta del prof. Giorgio Balmas.
Dal 2007 il progetto ha allargato il suo raggio d'azione ed è diventato un laboratorio interscolastico al quale, nella IIIB (2008-09) del Liceo Alfieri, è stato attribuito dal fondatore il nome LC QUINTILIANO. Da allora, il laboratorio ha raggiunto con le sue proposte anche gli studenti e i docenti di altre prestigiose scuole torinesi, e della provincia, come il Copernico, il D'Azeglio, il Majorana di Moncalieri e di Torino, il Gioberti, il Cattaneo, il Ferraris, il Cottini, lo Spinelli, lo Steiner, il Gobetti, il Regina Margherita, il Grassi, il Conservatorio Verdi e - anche - l'Università degli Studi e il Politecnico di Torino.
Nel 2009 sono stati attivati nove laboratori paralleli del Quintiliano corrispondenti alle redazioni scolastiche attive nei settori dell'istruzione secondaria (scuole superiori) e degli atenei torinesi.
Nel 2010 viene stilato il progetto della costituzione di un'Associazione Culturale che comprenda i laboratori già attivi e quelli da attivare.

Le proposte culturali dei laboratori sono di vario tipo:

THEATRUM: visione di spettacoli, a teatro;

AUDITORIUM: ascolto di concerti;

CINEFORUM: visione critica di film al cinema; partecipazione a rassegne cinematografiche;

SYMPOSIUM: incontro, con cena, per socializzare e riflettere informalmente, a caldo, sullo spettacolo cui si è assistito, anche con l'ausilio di schede didattiche;

CIVES: approfondimenti su legalità, educazione alla cittadinanza, Costituzione Italiana;

LUDUS: appuntamenti etico-sportivi;

ETHNE: partecipazione alle iniziative multietniche del territorio;

PACHA MAMA: iniziative ambientali ed ecologiche;

GANDHI: iniziative non-violente contro ogni tipo di discriminazione;

AGORÁ: dibattiti su temi d'attualità per la formazione delle opinioni;

BIBLOS: presentazione di libri;
ARTIFICIUM: promozione dei talenti artistici dei nostri allievi ed ex-allievi e progettazione delle visite alle mostre d'arte;
MNEMOSYNE: recupero delle nostre origini culturali nella storia (viaggio nella memoria, rievocazioni, visite a mostre, spettacoli, conferenze, lezioni introduttive alla storia del teatro, del cinema, della televisione e della radio);
MONOGRAPHIA: presentazioni monografiche interdisciplinari di autori attraverso significative opere che hanno arricchito il nostro patrimonio culturale;
EXPERT: trattazione di tematiche, da parte di esperti, per conoscere meglio le dinamiche dei fenomeni che ci presentano l'attualità e la storia;
DOSSIER: approfondimenti, documentazioni, testimonianze, recensioni, raccolte, relazioni, ricerche e tesine;
IN ITINERE: viaggi di istruzione brevi fuori urbe;
CAUPONA: incontri per accrescere e raffinare la cultura enogastronomica;
AUGUSTA TAURINORUM: lezioni itineranti nei luoghi storici della nostra città, che hanno visto transitare i maestri del sapere, e che ancora ne conservano l'eco;

DHARMA: appuntamenti con la filosofia e la spiritualità;
BERUF: informazione e formazione economica;
REPORTER: la realtà fotografata ad arte (mostre fotografiche);
IN CONCERT: reading, tendenze musicali, concerti;
CINEFERIAE: visione critica di film su richiesta degli studenti durante le vacanze.

Inoltre, il settore Informazione dei Laboratori comprende:


MONITOR: avvisi e segnalazioni;
VADEMECUM: segnalazioni di eventi culturali nel territorio urbano;
IN AETHERE: la cultura in tv o via radio;
NEWS: notizie dalle scuole collegate col nostro laboratorio;
WEB: notizie dalla rete.

Nel 2009 sono stati aperti anche:
1) un gruppo ufficiale su Facebook;
2) un canale video "LC QuintilianoTV" su YouTube, che consente un'espressione ulteriore della creatività comune di chi continua a costruire i nostri laboratori.
Gli studenti "storici" che, negli anni passati, hanno contribuito, insieme a decine di altri, con il coordinatore a condurre QUINTILIANO sono stati:

GUGLIELMO SANDRI GIACHINO (2005-06)
NICOLO' STROCCO (2006-07)
FLAVIO MERGOTTI (2007-08)
FEDERICO GARINO (2008-09)
ALBERTO ZANELLO (2008-09)
DAVIDE BIAGIONI (2008-09)
FEDERICO SILVESTRI (2008-09)
JACOPO VILLANI (2009-10)
ALBERTO SALUZZO coordinatore della costituenda Associazione Culturale (2009-10)


dal 24 settembre 2010:

data della costituzione dell'Associazione Quintiliano
Elezione del primo
Consiglio Direttivo (2010 - 11)
Presidente: Dario Coppola. Vice Presidente: Davide Biagioni (da settembre a dicembre 2010); Emanuele Amo (da gennaio 2011); Tesoriere: Federico Garino; Segretario: Alberto Saluzzo (da settembre 2010 a gennaio 2011); Davide Biagioni (da febbraio 2011); Altri Consiglieri: Alberto Zanello, Jacopo Villani, Antonino D'Ambra, Irene Fusi, Daniele Grillo.


dal 24 settembre 2011:
secondo Consiglio Direttivo (2011-12)

Presidente: Dario Coppola; Vice Presidente: Anton De Nicolò; Tesoriere: Stefano Marino; Segretario organizzativo: Ario Corapi (da settembre 2011 a marzo 2012); Jacopo Villani (da marzo 2012). Comitato esecutivo: ai consiglieri sopra citati si aggiungono i sottotesorieri Alessandro Minetti, Jacopo Villani (fino a marzo 2012), Ario Corapi (da marzo 2012) e i sottosegretari Bernardo Basilici Menini, Marcello Fadda.






Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Le immagini, i video e gli audio sono tratti dal web, valutati quindi di pubblico dominio.