ISCRIZIONI in sede (P.zza Vittorio 13 - TO: lun - ven ore 8 - 17). Tesseramento: € 10. Quota associativa annuale: € 5

APPUNTAMENTI / INFO

ARCHIVIO del sito

La mia foto
SEDE CENTRALE: piazza Vittorio Veneto 13, 10124 Torino; SEDE 2 c/o 'Blue Train' Via A. Bonafous 6 - Torino, Italy
Consiglio Direttivo: Presidente: Dario Coppola. Vice Presidente: Anton De Nicolò; Tesoriere: Stefano Marino; Segretario: Jacopo Villani. Per l'iscrizione all'Associazione si può richiedere il modulo in sede o a un membro del Consiglio Direttivo. Fax: 011885507 Mail: acquintiliano@hotmail.it
L' ASSOCIAZIONE QUINTILIANO è stata ideata da Dario Coppola nel 2000

ed è stata fondata nel 2010 con Emanuele Amo, Davide Biagioni, Federico Garino, Irene Fusi, Alberto Saluzzo, Jacopo Villani, Alberto Zanello. A questi soci fondatori sono stati aggiunti, con nomina del presidente, Antonino D'Ambra e Daniele Grillo.

Loading...

collegamento con Q TV

Translate

1.9.10

ESTATE A RIFLETTERE SU... Videomusic





Altro che MTV! 

Videomusic

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
« Questo è Videomusic: un codice d'accesso per i ragazzi; che poi abbiano 12 o 50 anni, questo non importa »
(Claudio De Tommasi durante un promo di Videomusic, anni 80)

Videomusic
Paese:bandiera Italia
Editore:Ciro Dammicco
Data di lancio:2 aprile 1984
Data di chiusura:1 giugno 1996
Diffusione
Terrestre
Analogicoin Italia

Videomusic è stata la prima emittente televisiva musicale d'Europa, nata in Italia e fondata da Ciro DammiccoPier Luigi Stefani e Marialina Marcucci, figlia di un grosso imprenditore toscano, Guelfo Marcucci [1].

Videomusic nacque nella notte tra l'1 e il 2 aprile 1984, sulle frequenze di Elefante Tv, a sua volta evoluzione di TVS telexpress dal Centro di produzione che stava all'interno del complesso "Il Ciocco" di Barga (LU). Il videoclip che inaugurò le trasmissioni di Videomusic è stato All Night Long (All Night) di Lionel Richie[2].[3]

Storia 

In realtà le prime trasmissioni sperimentali avvennero già a gennaio del 1984.
Il logo, una M verde, fu ideato e disegnato da Graziano Gregori (oggi scenografo di fama mondiale) e la scenografia (in stile Blade Runner) fu ideata da Bruno Rubeo, successivamente scenografo di Oliver Stone in alcuni film e candidato all'Oscaralcuni anni dopo per A spasso con Daisy di Bruce Beresford.
All'epoca, venivano alternate a rotazione, in diverse fasce orarie, quattro o sei ore di videoclip con i normali programmi televisivi; i primissimi videoclip trasmessi furono Club Tropicana dei Wham!Soul kissing di David KnopflerYah Mo B-There diJames Ingram e Michael McDonaldDon't Cry degli Asia e Rock the Casbah dei Clash.
Nell'aprile 1984, l'emittente dedicò totalmente i propri sforzi ai programmi musicali con recensioni, interviste, videoclip, live, info musicali e dal mondo giovanile, 24 ore su 24.
Inizialmente, i primi dj erano quattro: Rick HuttonClive GriffithsJohnny Parker e Tiziana Cappetti. Successivamente arrivano Claudio De Tommasi,  Antonella Monetti, Elisa Satta, Attilio Grilloni e molti volti, noti e meno noti, fra cui Lorenzo Scoles, che debutta con la striscia comica Lo sconosciuto.
La tv ha un grande successo tra i ragazzi, che prendono sempre più Videomusic come punto di riferimento televisivo. La rotazione dei video avveniva durante tutto l'arco della giornata, con vari titoli, fra cui On the air (condotto a rotazione, tra gli altri, da Gianfranco Monti e Marco Baldini), Made in Italy, e altri. Molti programmi divennero cultHot line (condotto a rotazione da Marie Moniquette delle Lorimeri, Johnny Parker, Rick Hutton, Clive Griffiths, Elisa Satta, Claudio De Tommasi, ed in seguito anche da Attilio Grilloni), Heavy con Kleever (hard rock e heavy metal, nella quale Clive vestiva i panni del metallaro Kleever), Blue night e Moka Choc (programmi di tendenza, magazine culturali notturni condotti da Clare Ann Matz), Segnali di fumoCrazy Time (condotto da Rick Hutton e Clive Griffiths, programma di sketch, e con una rubrica con sottotitolo Telemontepecora), Rock revolution (programma sulla storia della musica anni sessanta - ottanta con recupero di materiale d'archivio) condotto da MixoPrint (programma letterario), Caos time con Marco MazzoliMetropolis (dedicato alla cultura delle maggiori città europee e americane e ai libri), Zona Mito (contenitore di video musicali degli anni precedenti) con Paola Rota, senza dimenticare Jazz X con Giuska Ursini. Sempre Monti, affiancato da Alberto Lorenzini, è autore e conduttore di Le ombre. Nacque negli anni anche il VMGiornale diretto da Daniela Brancati (poi da Tana De Zulueta), realizzato e trasmesso da Roma, primo telegiornale per i giovani con grande spazio alla musica, al cinema, all'ecologia, al lavoro: il tradizionale "Buongiorno" era sostituito dal più informale "Ciao". Fra i giornalisti che qui iniziarono a lavorare ci furono ancheDamiano Ficoneri e Alessandra Sardoni. Ma Videomusic divenne famosa anche per le riprese Live dei concerti dei più grandi artisti rock in tournée in Italia. La regia live dei concerti in Italia iniziò proprio a far scuola da Videomusic, inizialmente diretti da Ruggero Montingelli poi da Gabriele Cazzola. Impossibile fare un elenco completo: da David Bowie a Jethro TullIron Maiden, via via fino ai grandi artisti italiani come Francesco De GregoriEnrico RuggeriIvano Fossati. Molti concerti vennero pubblicati in home video, ancor oggi considerati oggetti di culto.
Nel 1995, Vittorio Cecchi Gori acquistò Videomusic dalla famiglia Marcucci[4]. Il palinsesto divenne più generalista, lasciando spazio anche allo sport, a film e telefilm. I programmi venivano allora realizzati tra Roma e Firenze, ma per i programmi musicali la sede era ancora il capoluogo toscano.
Nel giugno 1996, il palinsesto di Videomusic venne ridotto a metà giornata per dedicarne il resto a una nuova tv, TMC2. Questo nuovo canale ebbe una programmazione che spaziava dallo sport al cinema.
Nell'estate 1997 sparì completamente il logo Videomusic dai teleschermi per far posto definitivamente a TMC2, anche se la programmazione musicale riacquistò più spazio col passare degli anni. Nel 2000 si pensò di ripristinare il logo Videomusic entro pochi mesi, ma ciò non si realizzò perché il canale fu acquistato da Telecom Italia Media. Il 1º maggio 2001 il nuovo acquirente utilizzò le frequenze di TMC2 per trasmettere al suo posto MTV Italia, che era stata sfrattata sulle frequenze terrestri da Rete A. Sulle frequenze di Rete A nacque, nello stesso giorno, la versione italiana di VIVA, in seguito ribattezzata All Music, quindi Deejay Tv (proprietà del Gruppo L'Espresso).

Curiosità

  • Oltre Elefante Tv e Videomusic, in Toscana nacque una terza rete televisiva a carattere nazionale, Rete Mia.
  • L'archivio di Videomusic è ora di proprietà di MTV Italia, e viene trasmesso soprattutto nel canale MTV Gold.
  • Il Live in Rome dei Nirvana, un dvd molto popolare fra i fan dei suddetti, è stato completamente realizzato da Videomusic e da questa mandato in onda.
  • Un gruppo di fan e ex-collaboratori di VideoMusic ha realizzato un canale televisivo web che ripropone materiale di archivio, principalmente tratto da VHS registrati dai fan sparsi in tutta Italia. [1]

Voci correlate 

Note

  1. ^ "Videomusic a suon di novità", Fortune, gennaio 1990
  2. ^ Videomusic Story, VMFansite
  3. ^ Videomusic su Storiaradiotv.it. URL consultato il 13-10-2009.
  4. ^ Videomusic, la musica è finita, La Repubblica, 9 marzo 1995
    voce di Sinigagl alla quale ha collaborato Aldo Cairo

Nessun commento:

Post più popolari

Quintiliano è su FACEBOOK

Quintiliano è su FACEBOOK
cliccare sul logo per raggiungere il gruppo

Quintiliano è su YOUTUBE


cliccare sui loghi per raggiungere i nostri canali

ALTRI LABORATORI (IN STAND BY)

Archivi Q Territoriali

BREVE STORIA dell'Associazione



ASSOCIAZIONE CULTURALE QUINTILIANO - Il 24 settembre 2010 viene costituita a Torino l'Associazione Quintiliano, che opera in città con i suoi comitati territoriali e laboratori scolastici. La fondazione deriva dall'esperienza laboratoriale iniziata nel 2001.
Nel 2001, a Torino, è partito il progetto del primo Laboratorio Culturale che, con le sue attività didattiche, ha contribuito e contribuisce alla costruzione della personalità degli studenti che ancora lo frequentano, aprendo loro gli orizzonti del sapere. Dopo una prima fase sperimentale, il laboratorio è stato ideato, dal prof. Dario Coppola, e ha così preso corpo nel 2004 con l'acronimo LDG, cioè Laboratorio Didattico del Giusti, il liceo torinese nel quale l'attività ha visto i suoi esordi raccogliendo l'eredità di un grande docente di quel liceo, alla cui memoria il laboratorio è perciò stato dedicato: si tratta del prof. Giorgio Balmas.
Dal 2007 il progetto ha allargato il suo raggio d'azione ed è diventato un laboratorio interscolastico al quale, nella IIIB (2008-09) del Liceo Alfieri, è stato attribuito dal fondatore il nome LC QUINTILIANO. Da allora, il laboratorio ha raggiunto con le sue proposte anche gli studenti e i docenti di altre prestigiose scuole torinesi, e della provincia, come il Copernico, il D'Azeglio, il Majorana di Moncalieri e di Torino, il Gioberti, il Cattaneo, il Ferraris, il Cottini, lo Spinelli, lo Steiner, il Gobetti, il Regina Margherita, il Grassi, il Conservatorio Verdi e - anche - l'Università degli Studi e il Politecnico di Torino.
Nel 2009 sono stati attivati nove laboratori paralleli del Quintiliano corrispondenti alle redazioni scolastiche attive nei settori dell'istruzione secondaria (scuole superiori) e degli atenei torinesi.
Nel 2010 viene stilato il progetto della costituzione di un'Associazione Culturale che comprenda i laboratori già attivi e quelli da attivare.

Le proposte culturali dei laboratori sono di vario tipo:

THEATRUM: visione di spettacoli, a teatro;

AUDITORIUM: ascolto di concerti;

CINEFORUM: visione critica di film al cinema; partecipazione a rassegne cinematografiche;

SYMPOSIUM: incontro, con cena, per socializzare e riflettere informalmente, a caldo, sullo spettacolo cui si è assistito, anche con l'ausilio di schede didattiche;

CIVES: approfondimenti su legalità, educazione alla cittadinanza, Costituzione Italiana;

LUDUS: appuntamenti etico-sportivi;

ETHNE: partecipazione alle iniziative multietniche del territorio;

PACHA MAMA: iniziative ambientali ed ecologiche;

GANDHI: iniziative non-violente contro ogni tipo di discriminazione;

AGORÁ: dibattiti su temi d'attualità per la formazione delle opinioni;

BIBLOS: presentazione di libri;
ARTIFICIUM: promozione dei talenti artistici dei nostri allievi ed ex-allievi e progettazione delle visite alle mostre d'arte;
MNEMOSYNE: recupero delle nostre origini culturali nella storia (viaggio nella memoria, rievocazioni, visite a mostre, spettacoli, conferenze, lezioni introduttive alla storia del teatro, del cinema, della televisione e della radio);
MONOGRAPHIA: presentazioni monografiche interdisciplinari di autori attraverso significative opere che hanno arricchito il nostro patrimonio culturale;
EXPERT: trattazione di tematiche, da parte di esperti, per conoscere meglio le dinamiche dei fenomeni che ci presentano l'attualità e la storia;
DOSSIER: approfondimenti, documentazioni, testimonianze, recensioni, raccolte, relazioni, ricerche e tesine;
IN ITINERE: viaggi di istruzione brevi fuori urbe;
CAUPONA: incontri per accrescere e raffinare la cultura enogastronomica;
AUGUSTA TAURINORUM: lezioni itineranti nei luoghi storici della nostra città, che hanno visto transitare i maestri del sapere, e che ancora ne conservano l'eco;

DHARMA: appuntamenti con la filosofia e la spiritualità;
BERUF: informazione e formazione economica;
REPORTER: la realtà fotografata ad arte (mostre fotografiche);
IN CONCERT: reading, tendenze musicali, concerti;
CINEFERIAE: visione critica di film su richiesta degli studenti durante le vacanze.

Inoltre, il settore Informazione dei Laboratori comprende:


MONITOR: avvisi e segnalazioni;
VADEMECUM: segnalazioni di eventi culturali nel territorio urbano;
IN AETHERE: la cultura in tv o via radio;
NEWS: notizie dalle scuole collegate col nostro laboratorio;
WEB: notizie dalla rete.

Nel 2009 sono stati aperti anche:
1) un gruppo ufficiale su Facebook;
2) un canale video "LC QuintilianoTV" su YouTube, che consente un'espressione ulteriore della creatività comune di chi continua a costruire i nostri laboratori.
Gli studenti "storici" che, negli anni passati, hanno contribuito, insieme a decine di altri, con il coordinatore a condurre QUINTILIANO sono stati:

GUGLIELMO SANDRI GIACHINO (2005-06)
NICOLO' STROCCO (2006-07)
FLAVIO MERGOTTI (2007-08)
FEDERICO GARINO (2008-09)
ALBERTO ZANELLO (2008-09)
DAVIDE BIAGIONI (2008-09)
FEDERICO SILVESTRI (2008-09)
JACOPO VILLANI (2009-10)
ALBERTO SALUZZO coordinatore della costituenda Associazione Culturale (2009-10)


dal 24 settembre 2010:

data della costituzione dell'Associazione Quintiliano
Elezione del primo
Consiglio Direttivo (2010 - 11)
Presidente: Dario Coppola. Vice Presidente: Davide Biagioni (da settembre a dicembre 2010); Emanuele Amo (da gennaio 2011); Tesoriere: Federico Garino; Segretario: Alberto Saluzzo (da settembre 2010 a gennaio 2011); Davide Biagioni (da febbraio 2011); Altri Consiglieri: Alberto Zanello, Jacopo Villani, Antonino D'Ambra, Irene Fusi, Daniele Grillo.


dal 24 settembre 2011:
secondo Consiglio Direttivo (2011-12)

Presidente: Dario Coppola; Vice Presidente: Anton De Nicolò; Tesoriere: Stefano Marino; Segretario organizzativo: Ario Corapi (da settembre 2011 a marzo 2012); Jacopo Villani (da marzo 2012). Comitato esecutivo: ai consiglieri sopra citati si aggiungono i sottotesorieri Alessandro Minetti, Jacopo Villani (fino a marzo 2012), Ario Corapi (da marzo 2012) e i sottosegretari Bernardo Basilici Menini, Marcello Fadda.






Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Le immagini, i video e gli audio sono tratti dal web, valutati quindi di pubblico dominio.